Dalla levigatura alla lucidatura

26 Giugno 2019
da levigazione a lucidatura

Come si ottiene una superficie in pietra naturale lucida? Proviamo ora a spiegare brevemente quali sono i passaggi che portano una pavimentazione ad essere planare, monolitica e lucida.

Definizione di Lucidatura

Con il termine lucidatura (o politura) si intende il processo attuato per rendere lucida la superficie di un oggetto, in modo tale che il corpo in questione brilli di luce riflessa.

Come sappiamo il marmo (come qualsiasi altra pietra naturale) una volta cavato si presenta grezzo. Vi sono quindi dei passaggi che portano la pietra dall’essere grezza ad essere liscia e lucida.

Questa lavorazione può essere svolta in laboratorio dal marmista o in opera dal levigatore.

Il processo, se svolto direttamente dal levigatore, ha anche il vantaggio di ottenere una superficie completamente monolitica, senza fughe e dislivelli tra una lastra e l’altra.

Da sasso a specchio

Ecco quali sono i passaggi che portano una pietra naturale da grezza a lucida

  1. levigatura
  2. stuccatura
  3. raffinatura
  4. lucidatura

Levigatura

Levigare: rendere liscio togliendo le scabrosità.

La levigatura serve a pareggiare una lastra con l’altra o ad eliminare assestamenti su vecchie pavimentazioni ed a recuperare pavimentazioni ammalorate. Viene effettuata tramite macchine levigatrici che levigano per mezzo di pietre abrasive o settori diamantati.

Può essere effettuata sia ad acqua che a secco. Viene scelta l’una o l’altra metodologia a seconda del materiale, del luogo in cui si andrà a levigare o secondo le richieste della committenza.

Con le nuove tecnologie e macchinari nessuna delle due lavorazioni comporta particolari problematiche in quanto l’acqua necessaria è minore rispetto a quella necessaria con le lavorazioni di un tempo; oltretutto oggi si dispone di  aspira liquidi che lavorano in contemporanea alla levigatrice in modo da lasciare quantità minime di acqua sulla pavimentazione. La stessa cosa vale per la levigatura a secco, infatti oggi disponiamo di moderni e potenti aspira polveri collegati alle levigatrici in grado di aspirare completamente la polvere che si crea tramite l’abrasione dei dischi diamantati sulla pietra naturale.

Non c’è niente di meglio di un video per capire come funziona la levigatura. Di seguito un breve video che mostra una levigatrice che leviga ad acqua. Da notare sulla superficie in pietra una porzione di pavimento più scuro, il che significa che quella porzione è più bassa rispetto al resto. Andrà quindi levigata finchè non diventerà come la parte restante, solo allora il levigatore sa che quella porzione di pavimento è levigata.

Ogni levigatore sa, o dovrebbe sapere, come muovere la levigatrice in modo da evitare avvallamenti e far si che la superficie si presenti il più planare possibile.

Come potete vedere anche lavorando ad acqua il quantitativo di quest’ultima è minimo nonostante questa sia la fase della lavorazione più invasiva e in più le pareti non si sporcano. Ci sono poi levigatrici di nuova generazione che necessitano di quantitativi ancora minori di acqua.

Stuccatura

Applicare sulla superficie di un oggetto, con una spatola flessibile, dello stucco per livellarla e renderla uniforme riempiendo i vuoti e gli interstizi.

Questa è la definizione generica. Ci sono modalità e prodotti diversi per la stuccatura di una pavimentazione in pietra naturale.

Basti sapere che la stuccatura, sia essa fatta con mastici per marmo, resine o cemento, è fondamentale per andare a consolidare la vostra pavimentazione, a sigillare tutte le fughe, i buchi ed eventuali crepe o scheggiature.

Permetterà alla superficie di presentarsi monolitica e di essere più facile da pulire non presentando cavità in cui lo sporco possa annidarsi o fughe basse, aperte o a vista, come può avere ad esempio una pavimentazione in gres porcellanato.

Di seguito un altro breve video che mostra una delle modalità di stuccatura. In questo caso è stato usato mastice poliestere bicomponente.

Raffinatura

Perfezionare, migliorare. Rendere la superficie in pietra priva di scabrosità ovvero liscia.

Questa fase consiste in passaggi con pietre abrasive o settori diamantati a grane decrescenti fino ad arrivare a grane finissime che rendono una superficie planare.

Anche qui, tendenzialmente, ormai si usano settori diamantati che hanno una resa maggiore e permettono oggi di utilizzare grane ultra fini. Il professionista esperto sa però che in certe condizioni e su certe tipologie di pietre è meglio, ancora oggi,  utilizzare le pietre abrasive.

In questa fase è importantissimo curare la lavorazione, guardare costantemente come lavorano gli abrasivi e come si presenta la superficie. Aver cura che ogni passata tolga graffi e segni della passata precedente è la condizione fondamentale perché il pavimento si presenti perfettamente liscio e senza alcun tipo di scabrosità, neppure superficiale.

Lucidatura

Con il termine lucidatura (o politura) si intende il processo attuato per rendere lucida la superficie di un oggetto, in modo tale che il corpo in questione brilli di luce riflessa.

Per i marmi si usano polveri o grani contenenti principalmente acido ossalico che tramite l’innalzamento di temperatura, dato dallo sfregamento tra l’acido stesso e il marmo, crea una reazione chimica che porta il marmo dallo stato di carbonato di calcio a quello di ossalato di calcio.
Per i graniti si usano prevalentemente ossidi (di stagno, allumina) che rendono la superficie lucida sempre tramite reazioni che avvengono per l’aumento di calore.

Questi sono i passaggi che permettono di passare da un materiale grezzo ad una lastra di vetro. La lucidatura permette di risaltare i colori, le trame e le venature della vostra pietra naturale.

Levigatura ecologica

Marmarox si avvale della levigatura ecologica ovvero una lavorazione 100% atossica per l’intero processo lavorativo.

Una lavorazione studiata specificamente per abitazioni in modo da rendere la lavorazione meno invasiva possibile ed eliminare polvere e forti odori in modo da permettere al cliente (compresi bambini e anziani) di stare in casa durate la lavorazione.

2 Commenti:
  • Ho un tavolo Tulip di Cassino. Il rivestimento superiore si è spaccato e sollevato
    In alcune parti. Si tratta di fare tornare il piano del tavolo al suo
    Marmo naturale e rilaccarlo. Si può portare via da casa x la lavorazione . Potete fare qualcosa e darmi una stima del restauro? Grazie in anticipo

      • Samuele Galbiati
      • Giugno 08, 2020
      • Rispondi

      Buonasera

      Noi possiamo ripristinare la superficie in marmo, anche sul posto.
      Ma quel tipo di rivestimento superficiale, non lo facciamo.
      Dovrebbe chiedere dove l’ha comprato o direttamente al produttore.

      Samuele Galbiati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *